Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato.

Nome
Cognome
E-Mail
Versione
 

Riccardo Benassi

 
 

Riccardo Benassi è un artista visivo che vive e lavora a Berlino. La sua pratica si è distinta negli anni per un approccio multidisciplinare che riflette sull’impatto delle tecnologie nella nostra quotidiana relazione con lo spazio e le persone, e su come esse abbiano radicalmente alterato le strutture abitative e l’organizzazione del reale, dall’architettura alla politica, così come nella produzione e nel consumo di cultura. Sviluppando spesso progetti collaborativi all’interno delle ultime 'sottoculture' degli anni ’90, Benassi ha rappresentato, negli anni del suo esordio, una figura chiave nella scena della musica underground europea. Altrettanto attivo in campo visuale, con una frequentazione dei New Media, con particolare riferimento alla crescita espressiva della millennial generation, ne è diventato un riferimento sia sul piano teorico che su quello formativo e procedurale. Le sue opere sono il risultato di un articolato assemblaggio di immagini, testi, suoni, colori, oggetti di design e diversi materiali che insieme generano installazioni, video, ambienti, performance, libri d'artista ed elementi scultorei  che celebrano e indagano la disfunzione tecnologica e il corto-circuito semantico e associativo. Negli ultimi anni il linguaggio testuale è entrato sempre di più a far parte delle sue produzioni. È docente di Sound Design presso l’Accademia di Belle Arti Carrara di Bergamo dal 2013, è stato docente dal 2014 al 2016 in Creative Practices presso il dBs College di Berlino e dal 2019 è Guest Lecturer presso Nuova Accademia di Belle Arti - NABA a Milano. Ha pubblicato Lettere dal sedile del passeggero quando nessuno è al volante (Mousse Publishing 2010), Briefly, Ballare (Danilo Montanari 2012)Attimi Fondamentali (Mousse Publishing 2012), Techno Casa (Errant Bodies 2015) e Sicilia Bambaataa (NERO Publishing 2015). Nel 2019 col progetto Morestalgia, a cura di Xing, è vincitore del bando Italian Council V ideato dal MIBAC. Il suo lavoro è stato presentato in Italia e all’estero tra cui: ICA, Milano (2019); Galleria ZERO..., Milano (2019); Impakt festival, Utrecht (2019); Fondazione del Monte Bologna (2019); MAMbo Bologna (2018); Parc Saint Léger, Guérigny (2018); ArtLine, Milano (2018); ZKM, Karlsruhe (2017); Kunstraum Potsdam, Berlin (2017); Künstlerhaus Bethanien, Berlin (solo show) (2016); IIC – Italian Cultural Institute, Paris (solo show) (2016); Collezione Farnesina, Roma (2016); Museo Salvatore Ferragamo, Firenze (2016); OCAT, Shanghai (2015); Live Arts Week, Bologna (2015-13); VW Veneklasen/Werner, Berlin (2015); PAC, Milano (2014); Videoex, Zurich (2014); Museo Civico di Castelbuono, Palermo (solo show) (2014); Museion, Bolzano (2014); MAXXI, Roma (2014); Careof Milan (2014); Marsèlleria, Milano (solo show) (2013); GAMC, Ferrara (solo show) (2013). 

www.riccardobenassi.info

Riccardo Benassi lives and works in Berlin. His work has distinguished itself as a multidisciplinary approach that focuses on the impact of technology in our daily relation to space, mostly reflecting on how technological devices have radically altered the structures for living and organizing the real, from architecture to politics, to cultural production and consumption. Benassi often developed collaborations within the last subcultures of the '90s and was, in his early years, a key figure in the European underground music scene. Equally active in the visual field, he employed new media with particular focus on the expressive growth of the millennial generation, and has become an authority on both their theory and implementation. His pieces are the result of an articulate assembly of images, texts, sounds, colors, design objects, and various materials which together form large-scale installations, environments, videos, performances, art books, and sculptural elements that celebrate and investigate the technological dysfunction and the semantic and associative short-circuit. In recent years text has taken an increasingly large place in his productions. Benassi has been working as professor of Sound Design at the Accademia di Belle Arti Carrara in Bergamo since 2013, from 2014 to 2016 he was a professor of Creative Practices at dBs College in Berlin, and has been guest lecturer at NABA in Milan since 2019. He has published: Lettere dal sedile del passeggero quando nessuno è al volante (Mousse Publishing 2010), Briefly, Ballare (Danilo Montanari 2012)Attimi Fondamentali (Mousse Publishing 2012), Techno Casa (Errant Bodies 2015) and Sicilia Bambaataa (NERO Publishing 2015). His work has been shown in public and private spaces in Italy and across the globe. Some of his recent shows include: ICA, Milan (2019); Galleria ZERO..., Milan (2019); Impakt festival, Utrecht (2019); Fondazione del Monte Bologna (2019); MAMbo Bologna (2018); Parc Saint Léger, Guérigny (2018); ArtLine, Milan (2018); ZKM, Karlsruhe (2017); Kunstraum Potsdam, Berlin (2017); Künstlerhaus Bethanien, Berlin (solo show) (2016); IIC – Italian Cultural Institute, Paris (solo show) (2016); Collezione Farnesina, Rome (2016); Museo Salvatore Ferragamo, Florence (2016); OCAT, Shanghai (2015); Live Arts Week, Bologna (2015-13), VW Veneklasen/Werner, Berlin (2015); PAC, Milan (2014); Videoex, Zurich (2014); Museo Civico di Castelbuono, Palermo (solo show) (2014); Museion, Bolzano (2014); MAXXI, Rome (2014); Careof Milan (2014); Marsèlleria, Milan (solo show) (2013); GAMC, Ferrara (solo show) (2013); Deutsche Bank Kunsthalle, Berlin (2013).