Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

Speaking Bodies

3 books launch

20/10/2018 - 20/10/2018
Raum Bologna

Sabato 20 ottobre alle 18.00 Xing ospita a Raum Speaking Bodies ovvero la presentazione -in un intreccio mobile- di Adagio con buccia di Canedicoda, All for All! di Kinkaleri e Movement Research curato da Mårten Spångberg, tre libri nati in relazione a progetti performativi prodotti e ospitati da Xing nel corso del tempo.

La coincidenza di queste tre uscite editoriali, fornisce l'occasione per il dispiegamento molteplice di corpi-parlanti e di lingue straniere/o inventate, per suggerire linee di fuga da percorrere.
Adagio con Buccia è il resoconto visivo e la collezione di feedback nati dal dialogo operativo e performante che Canedicoda ha sviluppato per tre anni. Partito nel 2015 per Live Arts Week, proseguendo poi al FAR festival des arts vivents di Nyon, a Palazzo Durini/Bonotto Editions Showroom a Milano e nel suo studio milanese, Adagio con buccia nasce da un'intuizione sul potenziale performativo dell'assemblaggio di tessuti intorno a corpi pensanti.
All for All! raccoglie l'esperienza che Kinkaleri ha avviato nel 2012 con All!, opera modulare dedicata a William Burroughs, dal cui universo poetico e immaginario prende spunto una riflessione sulla coscienza del linguaggio, sul suo potere e sulla possibilità di rivolta capace di animare un corpo dell'oggi immerso nell'ordine e nel controllo. All!, di cui un frammento (Threethousand) è stato ospitato a Raum nel 2012, parla di lotta e di strategia per "essere liberi anche sotto tortura".
Movement Research è infine l'ultimo sviluppo del lavoro di catalizzazione critica coordinato da Mårten Spångberg, attivista e teorico politicamente scorretto più volte ospite di Xing, che presenta una nuova raccolta di testi sollecitati a coreografi, filosofi e teorici partendo da una discussione sul corpo, sul movimento e sul sapere incarnato nelle società contemporanee. Dopo le uscite editoriali Spangbergianism, seguite dai 4 imprescindibili volumi di The Swedish Dance History che raccolgono interventi dalla scena internazionale della coreografia espansa, e il recente Post-Dance, Spångberg, lancia la sua ultima provocazione con una densa raccolta di idee collegate alla ricerca sul movimento nel mondo contemporaneo.

***

On saturday 20 october at 6pm Xing presents at Raum Speaking Bodies, launch -in a mobile weave- of Adagio con buccia by Canedicoda, All for All! by Kinkaleri and Movement Research by Mårten Spångberg, three books connected to performative projects produced and hosted by Xing.

The coincidence of these three different editorial releases provides an opportunity for the multiple deployment of speaking bodies and foreign or invented languages ​​that produce lines of escape to be traveled.
Adagio con Buccia is a visual report and collection of feedbacks born from the operating/performing dialogue that Canedicoda has developed during three years. Started in 2015 for Live Arts Week, then continuing at the FAR festival des arts vivents in Nyon, at Palazzo Durini/Bonotto Edition Showroom in Milan and in his studio, Adagio con buccia arises from an intuition on the performative potential of assembling fabrics around mindful bodies.
All for All! is a trip through All!, a project that Kinkaleri started in 2012 about language made up of physical, verbal, visual and sound processes with total freedom of expression: a modular work dedicated to William S. Burroughs, whose poetic and imaginary world was inspired by a reflection on the conscience of language, on its power and on the possibility of revolt capable of animating a contemporary body immersed in order and control. All!, a fragment of which (Threethousand) was hosted in Raum in 2012, is about the struggle and strategy to "be free even under torture."
Movement Research is the latest development of a critical catalysis coordinated by Mårten Spångberg, a politically incorrect dance activist and theoretician who has been a guest of Xing, presenting a new anthology of texts commissioned to choreographers, philosophers and theorists starting from a discussion on the body, on movement and embodied knowledge in contemporary societies. After the editorial releases Spangbergianism, followed by the 4 unavoidable volumes of The Swedish Dance History that collect interventions from the international scene of expanded choreography, and the recent Post-Dance, Spångberg, launches his latest provocation with a dense collection of ideas related to research on movement in the contemporary world.