Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

Eleonora Luccarini

 
 

Eleonora Luccarini vive e lavora tra Bologna e Berlino. Si è formata all'Accademia di Belle Arti di Bologna e l’Università IUAV di Venezia. Recentemente ha partecipato al progetto di residenza Nuovo Forno del Pane presso MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna. Ha esposto presso Quadriennale di Roma (2020), OGR Torino (2020), Cripta747, Torino (2020), Anonima Kunsthalle, Varese (2018) e LOCALEDUE, Bologna (2017). Nel 2019 è stata selezionata tra i partecipanti alla summer school School of Expressions presso PLATO a Ostrava (CZ). La sua ricerca artistica si concentra sulle potenzialità performative del linguaggio, osservandolo come strumento di rivoluzione e trasformazione. Riflettendo sulla capacità metamorfica della poesia, propone continue intersezioni tra la parola scritta e altri media come performance, scultura e video. La sua produzione poetica si concentra sul tema dell’identità, concepita come entità nomade e transitoria da osservare liberandosi da categorie sociali e culturali.

***

Eleonora Luccarini lives and works between Bologna and Berlin. She studied at the Academy of Fine Arts in Bologna and at Università IUAV di Venezia. She recently participated in the residency project Nuovo Forno del Pane at MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna. She has exhibited at Quadriennale di Roma (2020), OGR Torino (2020), Cripta747, Torino (2020), Anonima Kunsthalle, Varese (2018) and LOCALEDUE, Bologna (2017). In 2019 she was selected among the participants of the summer school School of Expressions at PLATO in Ostrava (CZ). Her artistic research focuses on the performative potential of language, observing it as an instrument of revolution and transformation. Reflecting on the metamorphic capacity of poetry, she proposes continuous intersections between the written word and other media such as performance, sculpture and video. The artistic production focuses on the theme of identity, conceived as a nomadic and transitory entity to be freely observed.