Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

[The User]

 
 

Il progetto [The User] è nato nel 1998. L’architetto Thomas McIntosh ed il compositore Emmanuel Madan, hanno deciso di mantenere un ritardo di almeno quindici anni sulla storia per offrirsi una prospettiva minima di riferimento sulle nuove tecnologie. L’utilizzo del rumore di fondo, come materia prima della loro ricerca, è il frutto di un’esplorazione sull’aspetto banale della condizione umana e sul suo essere articolata in sottoprodotti dell’esistenza. [The User] si è dato come compito il passare al setaccio l’universo dei rumori del banale quotidiano per trarne grani di significato. [The User] realizza opere audio-video complesse, che esplorano le relazioni fra umanità e tecnologie attraverso le figure dell’obsolescenza e di resistenza al progresso. Fra i progetti più recenti è Silophone, una complessa operazione tra architettura, arte, musica e nuove tecnologie realizzata a partire da uno straordinario reperto di archeologia industriale di Montreal: il Silos n. 5, trasformato in un eccezionale strumento, se non altro per le dimensioni, su cui è stato possibile intervenire dal vivo da postazioni remote (telefonia e web). Dal progetto, che investe un’icona cruciale della storia industriale canadese, è nata Abandon, una composizione di [The User] in collaborazione con l'artista Stéphane Claude e pubblicata su cd da Asphodel.

www.undefine.ca


www.silophone.net

The project [The User] was born in 1988. The architect Thomas McIntosh and the composer Emmanuel Madan, have decided to maintain a 15 year time gap from the present, in order to offer the smallest possible reference to new technology. The use of background noise, as the raw material of their research, is the result of a study on the banal aspects of the human condition and on its being articulated into under-products of existence . [The User] has been given the task of passing the universe through a sieve of banal, everyday noises in order to extract the grains of truth from them. 

[The User] produces complex audio-video works, which explore the relationship between humanity and technology through the figure of obsolescence and resistance to progress.

 One of their more recent projects is Silophone. This is a complex work lying between architecture, art, music and new technology. It was produced starting from an extraordinary piece of industrial archeology in Montreal, Silo no. 5, which had been transformed into an exceptional instrument, if not other than for its dimensions and could be played on, live, from remote locations (by using the telephone and the web). 

Out of this project, which covers a crucial icon of Canadian industrial history, has come Abandon, a [The User] composition in collaboration
with the artist Stéphane Claude and released on CD by Asphodel.