Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

Orthographe

 
 

Orthographe nasce a Ravenna nel 2004. Il percorso artistico del gruppo si muove tra performance teatrale, musica ed arti visive, intrecciandone i linguaggi. Il lavoro di ricerca sui dispositivi ottici applicati alle arti visive e teatrali porta alla realizzazione degli spettacoli per camera ottica Orthographe de la physionomie en mouvement (2005 Biennale di Venezia Teatro), Tentativi di volo (2007 What's Next, Spielart, Munich), Innerland (2014-15 Mykorrhiza, Berlin-Dusseldorf) e il laboratorio per bambini La chiave d'oro (2014 Artefact, Leuven). La combinazione di fotografia, performing art e cinema è l'anima di lavori come la fantasmagoria teatrale Controllo Remoto (2009 Rotterdamse Schouwburg Festival, Rotterdam), la performance pirotecnica ¡Thump flash! (2011 Santarcangelo Festival), lazione Gorgone sulle leggende della visione (2009-10 Santarcangelo Festival, Art Fall Ferrara, Mondo Forli), l'installazione catottrica Ars Umbratica (2016 Ravenna Festival), Stanze, racconto per camera preparata (2017 Santarcangelo Festival) dove l'immagine e i dispositivi che generano e manipolano la luce sono i protagonisti della scena. Durante il biennio 2011/12 prende forma in due stagioni il progetto Una settimana di BontàL'edizione del gioco da tavolo Cobain Affaire nasce in questa occasione e si sviluppa come performance autonoma che esplora l'interazione diretta tra pubblico e messa in scena, coinvolgendo gli spettatori in un bizzarro gioco a premi. Altre istallazioni e perfomance indagano le possibilità di interazione tra arte, musica e scienza: Erinnerung (2007, Fondazione Mario Mertz, Torino), Fuoco bianco su fuoco nero (2008 Premio Internazionale della Performance, Trento), In Absentia (2014 BIT, Bergen), Paradoxes (2011-2017 Ravenna). Nel 2011 nasce Paradoxes, rassegna di live performance di musica elettronica e sperimentale per planetario. Il formato creato per il planetario di Ravenna da Orthographe in collaborazione con il musicista Lorenzo Senni (Presto?!) e l'astrofisico Marco Garoni (ARAR) è stato ospitato in altri planetari europei (Berlino 2014, Milano 2015 e Modena 2016).

www.orthographe.it

Orthographe (Alessandro Panzavolta & Angela Longo) was created in 2004 in Ravenna. Since their beginnings, they have been involved in the creation of art-works that combine visual arts, performance and theatre. The poetics of the company are articulated through a subtraction of gestures, actions and words from contemporary and historical artistic practices, to deliver a praxis that springs from the possibility of not doing rather than doing. Since 2007 Orthographe have created shows and performances: Orthographe de la physionomie en mouvement, Tentativi di volo, Controllo Remoto, Fuoco Bianco Su Fuoco Nero, Un posto sulla Terra, Sopravvivenze, A week of kindness,, Erano Ariani, In absentia (a tryptic next to Anne Lan and Silvia Costa), and installations:  !Thump Flash!, JP-8000supersaw, Gorgone, Erinnerung. The duo has long term collaborations with sound designer Lorenzo Senni and photographer Cesare Fabbri. They also organize the visual/concert series Paradoxes at Ravenna Planetarium.