Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

Nom donné par l'auteur

 Jérôme Bel

 
 

Nom donné par l'auteur, ovvero la definizione di 'titolo' secondo il dizionario francese, è il primo lavoro coreografico di Jérôme Bel, opera seminale per la danza europea che data 1994. E' una coreografia per oggetti, un teatro delle cose, un quadro multi-prospettico, un balletto classico con accompagnatori o una performance: a seconda della prospettiva da cui si guarda questo scarno duo che vede Jérôme Bel e Frederic Seguette condurre una concatenazione di segni e azioni secondo una precisa partitura visiva e spaziale. 10 oggetti costituiscono il materiale di partenza: vengono posizionati sul campo e fatti reagire. Bel gioca sulle potenzialità del segno saussuriano: significante/significato. Le relazioni accendono scintille di senso inaspettate, confondendo diversi ordini di realtà. In questa opera sulla cultura materiale, è dichiarato il debito intellettuale verso Il grado zero della scrittura di Roland Barthes e Cose di George Perec, ma anche l'intenzionalità di restare nell'ambito della danza per esplorare le possibilità linguistiche del coreografo. (Una certa critica vi ha visto le figure e variazioni del balletto classico, e non a caso Bel è considerato un iniziatore della danza concettuale degli anni 2000). Una ripresa, questa di Bel per F.I.S.Co.08, che vuole aprire e chiudere un fatto d'avanguardia da non relegare ai documenti, riproponendolo come storia vivente.

Nom donné par l'auteur
ideazione e regia  Jérôme Bel
con  Jérôme Bel e Frederic Seguette
produzione   R.B. Jérôme Bel
con il supporto di  Direction regionale des affaires culturelles d’Ile-de-France e Cultures France

Nom donne’ par l’auteur (name given by the author), in other words, the definition of the word ‘title’ according to the French dictionary, is Jerome Bel’s first choreographic creation, a seminal work for European dance which dates back to 1994.  It could be a choreography of objects, a theatre of things, a multi-perspective painting, a classical ballet with accompanists or a performance: according to the way in which one looks at this essential pair, Jerome Bel and Frederic Seguette, lead this concatenation of signs and actions, following a precise visual and spatial score. Ten objects constitute the material for the piece: they are placed in the space and start to react. A good take on the potential of the Saussurian sign: signifier/signified. The connections ignite sparks in an unexpected way, mixing up different orders of reality. In this work on material culture, not only are the intellectual borrowings from Roland Barthes’ The zero degree of writing and George Perec’s Things very clear, but so is Bel's intention to stay within the dance sphere in order to explore the linguistic possibilities of the choreography. This rediscovery of Bel for F.I.S.Co.08, wants to open and close an avant-garde experience, not to be relegated to documents, proposing it once again as a living story.

Nom donné par l'auteur
conception and direction   Jérôme Bel
with  Jérôme Bel and Frederic Seguette
production   R.B. Jérôme Bel (Paris) - France
subsidies  R.B. Jerome Bel is supported by the Direction regionale des affaires culturelles d’Ile-de-France and by Cultures France