Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato.

Versione

Pneumatic Sound Field

 Edwin van der Heide

 
 

Realizzata nel contesto di un progetto di residenza al Tesla di Berlino e presentata per la prima volta a Sonambiente del 2006, Pneumatic Sound Field è una installazione ambientale di grandi dimensioni, pensata per spazi esterni, come intervento di interazione con l'ambiente sonoro naturale. Un cielo costituito da 42 valvole pneumatiche disegna il campo entro il quale si muove lo spettatore: il sistema, governato da un software, genera un continuum percettivo spaziale e sonoro, costituito da pattern ritmici capaci di creare suono e spostamenti d'aria, un vento a diverse velocità, direzioni e intensità. Al confine tra delicata mimesi naturalistica e rigorosa progettazione di un ambiente virtuale, Pneumatic Sound Field offre una intensa esperienza dislocativa portando il pubblico a ricollocarsi, sfogliando i diversi strati del mondo fenomenico, tra arte e tecnologia.

Realised in the context of a residency project at Tesla, Berlin and presented for the first time at Sonambiente in 2006, Pneumatic Sound Field is a big scale environmental installation, coinceived for outdoor spaces, like an intervention or interaction with the natural sound environment. A sky constituted of 42 pneumatic valves draws the field into which the spectator moves: the system administered by a software, generates a sound and a spatial perception continuum, consisting of rythmical pattern able to create sound and air movements, a wind with different speed, direction and intensity. At the crossroads between the delicate naturalistic mimesis and a rigorous planning of a virtual world, Pneumatic Sound Field offers an intense feeling of dislcation, forcing the audience towards a relocation, by considering the different layers of the phenomenological world, between art and technology.