Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

XONG

una nuova collana di dischi d'artista

1/3/2021 - 1/3/2025

Xing presenta un nuovo progetto: un'etichetta di produzione di dischi d'artista di personalità - italiane e non - legate al variegato mondo della performatività. Una collana che esplora e traccia una geografia di artisti che intendono il campo sonico come una delle piattaforme in cui espandere i loro mondi e la loro immaginazione. "Lo spazio del disco" è la scena su cui focalizzare e amplificare la propria poetica come fenomeno sonico e fisico, lo spazio da performare. Perché anche l'ascolto è fisico. Gli artisti che Xing ha coinvolto in questo progetto praticano di fatto e da sempre la transmedialità.

Xong, il nome della collana, è un progetto unico nel suo genere che disegna nuovi contorni per produrre una diversa comprensione del performativo, delle live arts, e del loro potenziale. Ogni disco è in edizione numerata. Il vinile bianco accoglie la solidificazione del gesto, ma non documenta alcunché. Nell'insieme colleziona una serie di creazioni originali che costituiscono una rassegna a lungo termine. Travalicando le organizzazioni di genere e intersecando diverse pratiche di produzione e di ascolto, Xong si sedimenta anche come testimonianza storica alla fine della società della prossimità. Onda su onda, Xong è una collana di “Musica-Non-Musica” per attualizzare l’immaginazione, dal presente alle sue adiacenze più o meno espanse.

In tempi di lockdown e di chiusure, ci è apparso chiaro come il mondo delle live arts in realtà non si era mai fermato e che anzi era in grado di praticare altre ecologie delle condizioni del teatro, del museo, della sala da concerto.

info: xong@xing.it

***
Xing announces the launch of a new project: a vinyl-only record label of works by both Italian and international personalities linked to the variegated worlds of live performativity. The collection explores a geography of artists who present this sonic field as a platform to expand their staged worlds. "The space of the record" is given focus and amplifies their poetics as both a sonic and physical phenomenon.

The collection is entitled Xong.

It is a unique project that draws out divergent understandings of the performative and live arts. Beyond genre and intersecting between different production and listening practices, Xong is also a historical witness to the end of the society of proximity. In times of lockdowns and closures, it has become clear that the world of live arts never stopped and was able to practice other ecologies away from the conditions of the theater, the museum and concert hall.
Xong collects a series of original creations that constitute an expanded program. Each physical record is a numbered edition on white vinyl hosting the solidification of the gesture. A wave upon wave, a series of "Music-Non-Music" to actualize both the artists and listeners imagination.  

info: xong@xing.it