Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

Vanni Venturini/Underground records @ Archivi Privati

Le jam sessions impossibili

7/12/2003 - 7/12/2003
Archivi Privati, Raum Bologna

Vanni Venturini, conoscitore di musica e proprietario del negozio di dischi 'Underground', uno dei luoghi più forniti a Bologna di produzioni discografiche  innovative e di ricerca, propone un ascolto dal titolo Le jam sessions impossibili.
 
Ricordo quando tornavo a casa da scuola (..) e ascoltavo dischi a 16 o 78 giri,due radio di seconda mano sintonizzate a caso tra due stazioni, e pasticci del genere già registrati su nastro, che riempivano la stanza di rumore.  (John Oswald)
 
Da qui parte l’idea per il programma di oggi di Archivi Privati dal titolo le jam session impossibili che sarà composto da strati musicali  eterogenei che si  andranno a sovrapporre in maniera casuale,arbitraria, per assonanza e a seconda della durata  dei brani: ogni brano sarà il risultato di 4 brani di autori differenti e spesso senza alcuna relazione fra loro.
 
Per fare un esempio un possibile “quartetto” potrebbe essere: 
disco 1: A.Braxton,R. Mitchell,H.Threadgill (For Trio) 
disco 2: Silvano Bussotti interpretato da C.Berberian  (“O” Atti Vocali) 
disco 3: Ossatura (Verso ) 
disco 4: Ritchie Hawtin (scheletro ritmico) 
 
Una sorta di alchimia musicale che può essere realizzata da chiunque possiede un piccolo mixer  e abbia la voglia e la curiosità di impossessarsi dell’esistente e rimodellarlo a piacere e virtualmente  all’infinito.