Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

Tom Johnson

 
 

Tom Johnson è un artista statunitense basato a Torino. Il suo lavoro spazia dalla performance, alla scultura alla pittura e il disegno. Johnson lavora con molti materiali diversi, ma qualunque sia il materiale specifico utilizzato, il vero medium è sempre il medesimo: se stesso. Fin dai suoi esordi a New York, nella seconda metà degli anni ’90, il gesto ha avuto un ruolo centrale nella sua poetica d’artista. Le sue performance vivono sul confine tra la biografia e l’autoanalisi, attraverso un uso sofisticato del linguaggio in cui ogni parola viene via via interiorizzata fino a farsi una sorta di prolungamento del corpo fisico. Nelle sue azioni, Johnson ricostruisce il proprio orizzonte esperienziale, cercando di mettere in luce i rapporti segreti tra parole e cose, tra senso e significato. Sulla base di due premesse simmetriche, ossia che l'auto-osservazione è la sua attività primaria e, in secondo luogo, che lui non è affatto unico, il lavoro artistico di Tom Johnson rivela un sguardo sul sè come paradossale terreno comune per la comunicazione, uno spazio pubblico condiviso. In virtù di questo processo non sorprende che la sua opera abbia spesso una forte componente sociale. Mentre Johnson mina la propria auto-percezione, ciò che affiora sono le complessità più generali dei rapporti umani: l'attrazione sessuale, la percezione razziale e la comunicazione verbale e visiva, la percezione di sé. Ha esposto in Italia e all’estero in spazi pubblici e musei. E’ rappresentata in Italia da Guido Costa Projects a Torino, e a New York da CANADA Gallery. Ha esposto al MIT Center for Advanced Visual Studies Cambridge, MoMA P.S.1 New York, Renaissance Society di Chicago, Museo Castello di Rivoli per l'Arte Contemporanea Torino, Fondazione Merz Torino, Museum of Contemporary Art St Louis, and the Sculpture Center New York. 

www.tomjohnson.it

Tom Johnson is an American artist living in Turin, who creates drawings, sculptures, video monologues and live performances. Johnson works with many different materials, but whatever the specific material used, the medium is always the same: he always works with himself. Based on the twin premises that self-regard is perpetually his first activity and, secondly, that he himself is not all that unique, the artworks reveal his self-regard as, paradoxically, a common ground for communication, a shared public space. Not surprisingly given this process the work often has a strong social component. As Johnson mines his self-perception what comes up are the more general complexities of human relationships. The complexities of sexual attraction, racial perception and verbal and visual communication, self-perception, social constructs and paradoxes are ongoing subjects of his work. The final outcome can vary from the painfully explicit, as in some of his monologue work, to the more private allegorical character of his recent large drawings. He is represented by the CANADA Gallery, New York, and Guido Costa Projects, Turin. He has exhibited his work widely, participating in exhibitions at MIT Center for Advanced Visual Studies, Cambridge; MoMA P.S.1, New York; the Renaissance Society, Chicago; Castello di Rivoli Museo per l’Arte Contemporanea, Turin;  Fondazione Merz, Turin; the Museum of Contemporary Art, St Louis; and the Sculpture Center, New York.