Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

Granular Synthesis

 
 

Il team viennese, composto da Kurt Hentschläger e Ulf Langheinrichsi è evidenziato negli ultimi anni nel contesto mondiale della sperimentazione elettronica per la radicalità della propria ricerca audio/visivaGranular Synthesis propone periodicamente delle installazioni ad alto impatto sinestesico utilizzando tecnologie audio/video pre-lavorate accuratamente al computer. Il concetto di "granulo" è utilizzato nel lavoro come componente base del processo di lavorazione dei suoni e delle immagini. Lavoro effettuato sul singolo frame, il singolo battito elettro-acustico. In questo senso i Granular Synthesis sono stati sostenuti ed ora operano su scala mondiale nel circuito di una techno-progressiva che ha finito per inondare con le sue frequenze anche i grandi circuiti festivalieri e museali. Il primo progetto che li rese noti su scala internazionale è stato Modell 3, realizzato con la collaborazione di Judy Garland. In quel progetto, come in quelli che seguirono, i Granular utilizzano performer di primo piano della scena musicale, campionando i loro volti e le loro voci. In Modell 5 è la volta della giapponese Akemi Takeya, riprodotta su quattro grandi schermi. L'ultimo progetto, presentato in anteprima italiana a Netmage, è POL e l'interprete è Diamanda Galas. In questo caso le premesse dei Granular Synthesis sono maturate ulteriormente con un dispositivo di percezione, se si vuole anche più radicale. Un muro di suono ottenuto con 40Hz di bassi per 30 Kw di potenza ed un muro di immagini fibrillanti con il volto della dark lady debitamente "granulato". Non c'è un intento culturistico in questa dimostrazione audio/visiva. C'è piuttosto il tentativo di rendere esperibile al pubblico sul piano fisico quella che è, a prima vista, solo un’allucinazione teoretica: la frammentazione dell'universo percettivo e quella conseguente della personalità che percepisce.

www.granularsynthesis.info

In 1991, Ulf Langheinrich  and Kurt Hentschläger founded the Media-Art duet Granular-Synthesis and have realised for more than a decade a number of international large scale projects including Model5, Noisegate and Pol. They exhibited and performed at the Museum for applied Arts ICA London, Hull Time based Art, MAK Vienna, Museums of Contemporary Arts of Lyons, Montreal and Seoul, The Stedelijk Museum, Kunstverein Hanover, ISEA Montreal and Liverpool, ICC Tokyo, Creative Time New York and the Austrian Pavilion at the Venice Biennial 2001.  Granular-Synthesis received an Austrian state stipendium, the first prize of the International Biennial in Nagoya (1995) and a PS1 stipendium for a residence at PS1, New York (1999). The work is published on a number of DVDs including REMIX/INDEX (Arge Index / Medienwekstatt Wien & sixpack films) and IMMERSIVE WORKS (ZKM / Cantz).