Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

Hypnomachia VI

 Palm Wine

 
 

Hypnomachia VI sarà costruita su flussi decrescenti, pensata come una corsa archeologica che si snoda tra musica dance Africana e Sud Americana, per assestarsi su repertori di field recordings, psichedelia morbida e dub, anche grazie all’aiuto di suggestioni visuali e tools, come la libreria di sufi plug-in sviluppata dal musicista Jace Clayton/Dj Rupture. Evocando ritmiche da ballo nella fase iniziale, la notte si dilaterà gradualmente sui binari dell'ascolto fino al buio profondo, quando El Despertar del Sonido, il picò co-protagonista della selezione, uscirà di scena. Una corsa di quasi ∞ ore che non teme cadute e sbucciature.

El Despertar del Sonido. Il fenomeno dei picò nasce verso la fine degli anni '50 a Barranquilla e Cartagena, due città della Costa Atlantica colombiana. Un picò è un impianto di diffusione sonora di grandi dimensioni, progettato per animare le feste di quartiere e il carnevale. La cultura picotera corre parallela alla tradizione dei soundsystem giamaicana senza una connessione diretta: è da considerarsi un fenomeno puramente colombiano. Ogni picò ha la propria identità, che esprime attraverso la selezione musicale (originariamente champeta criolla, highlife, salsa e cumbia più recentemente reggaeton e musica elettronica) e l’iconografia: la facciata di ogni impianto è interamente dipinta. Questa tradizione è tutt’ora viva e continua ad attivare numerose maestranze. Circa tre anni fa Fabian Altahona Romero, un giovane ricercatore di Barranquilla, ha proposto di realizzare un mini-picò per Palm Wine, il primo ad uscire dai confini colombiani. Nasce così El Despertar del Sonidoche verrà mostrato per la prima volta in occasione di Hypnomachia a Raum.

Palm Wine, ovvero Simone Bertuzzi, è artista e ricercatore. Nel 2003 co-fonda Invernomuto, gruppo di ricerca audiovisiva con numerose partecipazioni nazionali e internazionali nelle aree delle arti visive e della musica. Nel 2009 vita al blog Palm Wine, un'apertura verso i movimenti dei suoni e degli immaginari nel mondo post- globale, inebriati dai vapori dell'alcol. Palm Wine suona regolarmente come dj proponendo calde sonorità border- crossing.
www.invernomuto.info    palm-wine.blogspot.it

Hypnomachia è musica che si dipana lungo una notte intera, in simbiosi col ritmo segreto degli slittamenti dell'attenzione. Suoni attorcigliati al nastro di Moebius che scorre tra la veglia e il sonno; flussi di onde radio trasmesse dal passato al suono inconfondibile del disgregarsi della coscienza e della notte. (Portarsi coperta o sacco a pelo: è uno sleep-concert).

Special Tape Hypnomaghia