Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

Good Hands

 Eva Meyer-Keller

 
 

prima italiana

Scherzi da ragazzi e trucchi da bar. Tutti li conosciamo. Tutti li hanno fatti. Ma chi sa come funzionano queste cose? Perché è così eccitante fare esplodere una macchina giocattolo? Cosa c'è di affascinante nel vino che scorre verso l'alto? Un fatto è certo: queste esperienze sono collegate e il loro effetto ha a che fare con la tensione e il piacere. In Good Hands un precario arsenale di oggetti sui tavoli di un'osteria si trasforma in spettacolo grazie alle abilità manuali dei maghi low-fi istruiti da Eva Meyer-Keller. C'è anche un cotè da chef casalingo. Bicchieri, bustine da tè, tricks, esplosioni e casseruole. Ci saranno attimi di stupore, ma anche qualcos’altro…

Good Hands    
di Eva Meyer-Keller
con Eva Meyer-Keller, Sybille Müller, Irina Müller
collaborazione artistica Rico Repotente, Alice Chauchat, Martin Nachbar, Skadi Schulz, Goor Zankl, Sean Reynard
produzione Festival a/d Werf Utrecht, KunstenFESTIVALdesArts

italian première

Boyish pranks and pub tricks. Everybody knows them. Everybody has done them. Everybody has enjoyed them. But who knows how these things work? Why is it so exciting to blow up a toy car? What is so fascinating about wine flowing upwards? One thing is clear: things are mixed and in their reactions you can sense tension and pleasure. In Good Hands a precarious arsenal of objects on the tables of a tavern are transformed into a spectacle thanks to the manual ability of low-fi magicians trained by Eva Meyer-Keller. Actions follow the rhytm of the in-house chefs' activities. Glasses, teapots, tricks, explosions and casseroles. There will be moments of awe, but something else as well…

Good Hands   
by Eva Meyer-Keller
with Eva Meyer-Keller, Sybille Müller, Irina Müller
artistic collaboration Rico Repotente, Alice Chauchat, Martin Nachbar, Skadi Schulz, Goor Zankl, Sean Reynard
production Festival a/d Werf Utrecht, KunstenFESTIVALdesArts