Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato.

Versione

Jachères

 Vincent Dupont

 
 

prima nazionale

Jachères è uno spettacolo che mette in questione il reale utilizzando un dispositivo spaziale e sonoro a più prospettive. Lo spazio scenico è una vasta distesa vuota, abbandonato dagli sguardi. In lontananza, nel quadro visivo che rappresenta un appartamento, ispirato a una foto di Stan Douglas, le luci richiamano un immaginario americano come nella pittura di Edward Hopper. Il progetto di Vincent Dupont è una sperimentazione sulla materia visiva e sonora in una lenta evoluzione dei corpi, in un va e vieni fra presenza e assenza che trasforma l'inaccessibile in iper-realismo. Da queste presenze emerge una fragilità, una realtà che in modo impercettibile scivola verso la sua scomparsa. In questo momento siamo anche noi dentro l'immagine, in uno stato di osservazione, galleggiante …

Jachères
ideazione Vincent Dupont
con Thierry Balasse,Vincent Dupont, Yves Godin, Myriam Lebreton, Eric Martin
testi Christophe Tarkos  
produzione Association Edna  col sostegno di Inouïe e de la Ménagerie de Verre