Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

Stück mit Flügel

 Anna Huber

 
 

Anna Huber non racconta storie né presenta emozioni. Il suo lavoro si concentra sul corpo in movimento in una costante negoziazione con lo spazio che occupa. Fra danza, body-art, performance, teatro e indagine filosofica. Con Anna Huber l'interno sembra essere 'opaco', come l'esterno. Il corpo di Anna Huber non è leggibile come un libro. Si potrebbe descrivere con il termine ossimorico usato da Barthes dopo il confronto con la cultura giapponese, un 'segno vuoto'. Ci mette nella stessa condizione per cui, da occidentali, non riusciamo a comprendere la calligrafia di uno scrittore giapponese. E' perché non riusciamo a razionalizzare ciò che vediamo, che questi segni vuoti ci affascinano e risuonano come potenziali.  

ideazione/coreografia/danza Anna Huber
pianoforte/ideazione musicale  Susanne Huber
musiche György Kurtag, György Ligeti, Franz Liszt, Martin Schütz
light design Thilo Reuther
costumi Inge Zysk
produzione Theatre Am Halleschen Ufer - Berlin