Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

a-stereo

 Xavier Garcia Bardon (Saule), Mirco Santi

 
 

Due gli schermi idealmente affiancati, due i proiettori. Le immagini che si ripetono  e si riprendono.. una la copia dell'altra? Lo scarto è minimo, anzi estremo  emulsioni diverse, sviluppi artigianali, impossibilità di messa a fuoco, buio e luce, imprevedibile prova  di sincronizzazione   della natura che dorme, al contrario, che vive freneticamente, si muove, si accoppia  e immediatamente scompare assorbita dalla grana del film, dai suoi difetti chimici e fisici,e soprattutto da "imperizia" e "incoscienza" dell'operatore a compensare questo scivolamento verso l'oblio la musica,  anch'essa per vie proprie (forse?) sempre in anticipo e in ritardo tre giradischi a velocità variabile, la mano sapiente esplora le pieghe del vinile, dalle sue apparenti ripetizioni si distilla pura armonia evocativa