Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

UFO garage bar/band

 UFO garage bar/band

 
 

UFO garage bar/band è un dispositivo, un’invenzione che ridefinisce il fare e le relazioni. Tavola pragmatica che impegna tutti da qualunque prospettiva. Che sia un segnale per nuove forme (della scena). Intanto prendiamolo come un assaggio per gli otto giorni che seguiranno.

Una prima volta, quando un bar poteva essere un bar costruito appositamente per essere sostenuto fisicamente con la collaborazione di tutti e attorno ad esso bere e danzare, Kinkaleri - mk - Le Supplici - Canedicoda - Roberta Mosca - Margherita Morgantin, hanno visto con i loro occhi la potenza della relazione tra esseri umani che producono intensità: emotive, formali, estetiche, politiche. Oggi dopo che ogni cosa, di questa cosa, (quale cosa?) è successa, dare inizio alla costruzione di un nuovo bar in legno, di grandezza maggiore, che coinvolga ancora più persone, ci sembra di buon auspicio per tessere ancora relazioni tra esseri umani, che per qualche tempo abbiamo percepito come evanescenti, ombre o simulacri di corpi. Questi corpi invece, ci sono ancora, riscoperti fragili come non mai, ma essenziali affinché di vita si parli.
Una apertura per Peng X, un incontro solido e gioioso su come immaginarsi si possa procedere senza progetti, affidandosi ai flussi e agli umori, alla perdita e alla riconquista, alle relazioni senza parole dove solo i corpi possono mentire, non mentendo mai.

di e con chi è presente
produzione Xing/Live Arts Week
prototipo KLm/Kinkaleri, Mk, Le Supplici, Canedicoda, Roberta Mosca, Margherita Morgantin

***

UFO garage bar/band is a device, an invention that redefines performance and relations. A pragmatic form(at) that engages everyone from any perspective. A possible prototype for the new in the live arts. In the meantime, let’s take it as a taste for the following eight days.

For the first time, when a bar could be a bar built specifically to be physically supported with the collaboration of everyone and drinking and dancing around it, Kinkaleri - Mk - Le Supplici - Canedicoda - Roberta Mosca - Margherita Morgantin, saw with their own eyes the power of the relationship between human beings that produce intensity: emotional, formal, aesthetic, political. Today after all, of this thing, (which thing?) which happened, to start the construction of a wooden bar, larger in size, involving even more people, seems a good omen to weave relationships between human beings again, which/who/that for some time we have perceived as evanescent, shadows or simulacra of bodies. Nevertheless these bodies are still there, rediscovered as fragile as ever, but essential as long as we talk about life.
An opening for Peng X, a solid and joyful encounter on how to imagine ourselves proceeding without plans, relying on flows and moods, on loss and reconquest, on wordless relationships where only bodies can lie, never lying.

by and with who is present
production Xing/Live Arts Week
prototype KLm / Kinkaleri, Mk, Le Supplici, Canedicoda, Roberta Mosca, Margherita Morgantin