Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

Trovailsoggetto

un trittico di Alessandro Bosetti

16/10/2017 - 27/11/2017
Teatro Comunale Bologna

Il Teatro Comunale di Bologna in collaborazione con Xing presenta all’interno della seconda edizione di Bologna Modern - festival per le musiche contemporanee un trittico dedicato al compositore e sound artist Alessandro Bosetti. Nel corso di 3 appuntamenti saranno presentate 3 nuove opere di diffusione elettro-acustica in cui si intrecciano migliaia di frammenti acustici e particelle di voce ricombinati incessantemente: una serie di composizioni che nascono da una ricerca ventennale su linguaggio, suono e rumore.

lunedi 16 ottobre h 18  - Plane/Talea #31 (2017)

martedi 24 ottobre h 18  - Plane/Talea #32 (2017)

venerdi 27 ottobre h 18  - Guryong - Voice as Trash (2016)

***

Plane/Talea #31 (2017)
Diffusione elettroacustica. Prima assoluta.

Plane /Talea #31, creato nell'estate 2017 si concentra su un numero limitato di frammenti e personaggi sonori. Fa parte di una serie di lavori che condividono il titolo Plane/Talea per la quale Alessandro Bosetti continua ad arricchire un archivio di voci costituito nel corso degli ultimi anni da persone che hanno acconsentito a donare migliaia di  brevissime emissioni vocali.  La materia prima sono brevi vocalizzi, simili a particelle elementari del linguaggio. Le voci abitano un universo sonoro, quasi radiofonico in cui vivono slegate dai propri corpi e dalle proprie identità d'origine.  Plane/Talea nasce da una passione per la musica vocale e polifonica e costituisce l'astrazione di un coro immaginario costituito da migliaia di frammenti vocali ricombinati incessantemente in infinite ghirlande sonore.

Plane/Talea #32 (2017)
Diffusione elettroacustica. Prima assoluta.

In Plane /Talea #32  una comunità di voci radiofoniche si auto-organizza: creature sonore e musicali si aggrappano l'una all'altra e costruiscono una città sospesa a mezz'aria in un vuoto radiofonico. Le tecniche utilizzate sono quelle della ricombinazione, dell'iterazione, del contrappunto e della proliferazione. Le voci non sono state trattate e vengono unicamente ricombinate. Plane/Talea #32 fa parte di una serie di composizioni dallo stesso titolo basate su un archivio in crescita, decine di migliaia di piccoli frammenti fonetici che costituiscono ritratti di voci anonime e che formano un coro virtuale. È un lavoro granulare e combinatorio che si concretizza in composizioni diverse basate su un unico corpus di numerosissimi frammenti vocali. Le versioni più recenti includono una serie di 17 performance radiofoniche per Savvy Radio, la radio di Documenta 14 a Kassel.

Guryong - Voice as Trash (2016)
Opera radiofonica (versione ridotta per Bologna Modern)
Prodotto da ABC Australian National Radio (ABC-Soundproof)

Guryong è una bidonville ai margini di Seul dove tremila persone vivono in ripari di fortuna all'ombra del facoltoso e ultramoderno quartiere di Gangnam.  Nella composizione si intrecciano quattro voci e quattro storie. La prima è quella di Lady Bonosa, un'anziana signora che da anni vive nel villaggio. La seconda quella dell'autore che parla con Bonosa senza conoscerne la lingua in un vero e proprio dialogo tra sordi. Il dialogo è reso ancora più problematico dalla fine di una relazione sentimentale con una donna coreana e dal conseguente venir meno di una traduzione di intermediari. La terza è una fantasmagoria sonora, un collage musicale creato da Bosetti a partire dalle registrazioni della voce di Bonosa. La quarta è una traduzione puntigliosa del precedente collage realizzata alla lettera da una traduttrice professionista e interpretata dalla voce di un'attrice. Guryong è un lavoro autobiografico che attiva un rapporto di cura e affetto verso voci "scartate" o "abbandonate" perchè considerate di poco valore.

Teatro Comunale di Bologna - Largo Respighi 1  www.tcbo.it

***

Teatro Comunale di Bologna in collaboration with Xing presents, within the framework of the second edition of Bologna Modern festival, a triptych dedicated to the italian composer and sound artist Alessandro Bosetti. In the course of 3 appointments new works of electro-acoustic diffusion will be presented in which thousands of acoustic fragments and voice particles reconnect unceasingly, in a series of compositions that are the product of a twenty-year research on the musicality of spoken language.